IN QUESTO MOMENTO
Kristoff conquista anche la seconda tappa della 3 Giorni di La Panne
DA NON PERDERE
Una nuova avventura per SpazioCiclismo
Strada
Pubblicato il 01 April 2015 Alle 17:20
Tre Giorni di La Panne 2015, Kristoff concede il bis - 2° posto per Viviani
Tre Giorni di La Panne 2015, Kristoff concede il bis - 2° posto per Viviani Vittoria di Alexander Kristoff nella seconda frazione della Tre Giorni di La Panne 2015. Il corridore della Katusha si è imposto sul traguardo di Koksijde battendo allo sprint Elia Viviani (Sky), che nel finale ha provato la rimonta. Completa il podio di giornata il neozelandese Shane Archbold (Bora - Argon18), mentre Sacha Modolo (Lampre - Merida) è giunto quinto davanti a Kristian Sbaragli (MTN - Qhubeka).
Strada
Pubblicato il 01 April 2015 Alle 09:00
Caso Astana, tensione tra Di Rocco e Cookson
Caso Astana, tensione tra Di Rocco e Cookson Nervi tesi tra Renato Di Rocco e il presidente UCI Bryan Cookson. I due dirigenti si sono resi protagonisti di uno scambio epistolare molto nervoso in merito al Caso Astana che sta tenendo banco in questi giorni.
PUBBLICITÀ
Strada
Pubblicato il 01 April 2015 Alle 15:34
CCC Sprandi, Rebellin: "Avrei il diritto di fare tutte le gare"
CCC Sprandi, Rebellin: "Avrei il diritto di fare tutte le gare"
Strada
Pubblicato il 01 April 2015 Alle 11:20
Etixx-QuickStep, Boonen sul percorso del Giro delle Fiandre
Etixx-QuickStep, Boonen sul percorso del Giro delle Fiandre
Spazio Ciclismo
Pubblicato il 06 March 2015 Alle 22:16
Aggiornato il 07 March 2015 Alle 00:00
Nuova avventura per SpazioCiclismo
Nuova avventura per SpazioCiclismo
Strada
Pubblicato il 31 March 2015 Alle 16:27
Tre Giorni di La Panne 2015, Kristoff conquista la prima tappa - Modolo e Sbaragli nei 10
Tre Giorni di La Panne 2015, Kristoff conquista la prima tappa - Modolo e Sbaragli nei 10 Vittoria di Alexander Kristoff nella prima frazione della Tre Giorni di La Panne 2015. Il corridore della Katusha si è imposto sul traguardo di Zottegem battendo in volata Jens Debusschere (Lotto Soudal) e Stijn Devolder (Trek). Il velocista norvegese aveva allungano a circa 20 chilometri dal traguardo insieme al compagno di squadra Sven Erik Bystrøm (Katusha), Sean de Bie (Lotto Soudal) e lo stesso Devolder per poi riportarsi si Debusschere e Lars Ytting Bak (Lotto Soudal) e beffando il gruppo. Alle spalle dei sei battistrada è giunto Stefan Küng (BMC), con un ritardo di 32 secondi, che ha anticipato di qualche metro il gruppo regolato da Arnaud Démare (FDJ) davanti a Sacha Modolo (Lampre - Merida) e Kristian Sbaragli (MTN - Qhubeka).
Strada
Pubblicato il 30 March 2015 Alle 20:00
Presentazione 3 Giorni di La Panne 2015: ultime prove di Fiandre
Presentazione 3 Giorni di La Panne 2015: ultime prove di Fiandre
Strada
Pubblicato il 30 March 2015 Alle 18:50
Giro d'Italia 2017, spunta l'ipotesi Ghisallo
Giro d'Italia 2017, spunta l'ipotesi Ghisallo
Strada
Pubblicato il 30 March 2015 Alle 14:10
[Miti del ciclismo] Il Kemmelberg: Una discesa passata nella storia
[Miti del ciclismo] Il Kemmelberg: Una discesa passata nella storia
Strada
Pubblicato il 30 March 2015 Alle 10:20
Astana, solo licenza Continental?
Astana, solo licenza Continental?
Strada
Pubblicato il 29 March 2015 Alle 21:35
Pagelle Gand - Wevelgem 2015: Paolini perfetto, Sagan inerme
Pagelle Gand - Wevelgem 2015: Paolini perfetto, Sagan inerme
Strada
Pubblicato il 29 March 2015 Alle 19:34
Gent-Wevelgem 2015, Paolini: "Ho giocato bene le mie carte"
Strada
Pubblicato il 29 March 2015 Alle 18:17
Gand-Wevelgem 2015, monumentale Paolini!
Gand-Wevelgem 2015, monumentale Paolini! Corsa perfetta di Luca Paolini! Con cuore e testa, l'esperto corridore della Katusha si aggiudica in solitaria la Gand - Wevelgem 2015 grazie ad uno scatto a sei chilometri dalla conclusione con il quale ha distanziato nel finale un gruppetto con il quale si era avvantaggiato. A completare il podio Niki Terpstra (Etixx - QuickStep) e Geraint Thomas (Sky), probabilmente i più forti oggi, beffati dallo scatto giusto al momento giusto del corridore azzurro, che riporta così l'Inno di Mameli sul gradino più alto di una classica WorldTour tre anni dopo.
Strada
Pubblicato il 29 March 2015 Alle 17:02
Critérium International 2015, tappa e maglia a Péraud!
Critérium International 2015, tappa e maglia a Péraud!
Strada
Pubblicato il 29 March 2015 Alle 14:41
Volta a Catalunya 2015, Valverde si prende la tappa - Porte resiste nella generale
Volta a Catalunya 2015, Valverde si prende la tappa - Porte resiste nella generale
Strada
Pubblicato il 29 March 2015 Alle 16:35
Settimana Coppi e Bartali 2015, colpo doppio di Meintjes!
Settimana Coppi e Bartali 2015, colpo doppio di Meintjes!
Strada
Pubblicato il 28 March 2015 Alle 15:19
FDJ, Pinot in cerca del successo: "È tempo di vincere"
FDJ, Pinot in cerca del successo: "È tempo di vincere"
Strada
Pubblicato il 26 March 2015 Alle 09:10
Movistar, Quintana fa paura anche sul pavé
Movistar, Quintana fa paura anche sul pavé "Onestamente, mi sento bene sul pavé". Una frase che, unita alla prestazione di ieri alla Dwars Door Vlaanderen 2015, fa paura a molti. Alla prima esperienza al nord, Nairo Quintana ha infatti tutt'altro che sfigurato, facendosi notare spesso a suo agio in sella, prendendosi anche la briga di mettersi a tirare il gruppo degli inseguitori in favore del proprio compagno Andrey Amador. In vista del Tour de France, forse il test non poteva andare nel modo migliore, almeno dal suo punto di vista.
Strada
Pubblicato il 25 March 2015 Alle 15:53
Nacer Bouhanni alza la voce
Nacer Bouhanni alza la voce Nacer Bouhanni nuovamente arrabbiato. Il discreto risultato alla Milano - Sanremo non basta al fumantino corridore francese, sempre alla ricerca della perfezione, in sé stesso e negli altri. Malgrado una squadra sostanzialmente costruita attorno a lui, il velocista della Cofidis è sostanzialmente rimasto da solo nel finale della Classicissima, al termine della quale non ha esitato a manifestare tutta la sua frustrazione.
Strada
Pubblicato il 24 March 2015 Alle 15:50
Fabio Aru: "Contento del lavoro che ho fatto"
Rivelazione lo scorso anno, Fabio Aru quest'anno è atteso alla conferma. Classe 1990, il gioiellino della Astana nella passata stagione ha fatto faville in salita, vincendo tappe a Giro d'Italia e Vuelta a España, corse nelle quali ha battagliato (quasi) alla pari con i grandi nomi del ciclismo internazionale. Se confermarsi è sempre difficile, per lui quest'anno potrebbe essere ancor più dura, soprattutto se si pensa che il suo grande rivale non sarà niente di meno che Alberto Contador, il più forte corridore da grandi giri della sua generazione, plurivincitore di GT, con il quale si contenderà il trono della Corsa Rosa. Di che far tremare le gambe, ma il giovane corridore sardo non si scompone e si prepara meticolosamente per il grande appuntamento, con umiltà e determinazione.
Tutte le notizie
Abbonatevi!
 
computer
MI VOGLIO ABBONARE